Crea sito

Archive for ottobre, 2011

E allora, aquila bicipite, verso dove abbiamo preso il volo con una ignominiosa nuova gloria, verso le tormente cecene? La’, per vergogna e paura, sulle vette guardarsi negli occhi l’un l’altra due teste aquiline non potranno. Chi ti strappò le penne sopra ceneri e polvere? No, non fu scelta aquilina – tra vergogna e paura. […]

sabato, ottobre 29th, 2011 at 18:01 0 comments

L’incisione coeva rappresenta TOMAS DE TORQUEMADA, il più lugubremente famoso INQUISITORE SPAGNOLO (immagine tratta da “Cortesia della Biblioteca Nacional, Madrid, Spagna”). Anche se non si può disconoscere, sempre in Spagna, una pur calante, ma anticamente vivida, “celebrità” alla tragica e per certi lati romanzesca figura di PIETRO ARBUES che fu GRANDE INQUISITORE DI ARAGONA. Verso […]

venerdì, ottobre 28th, 2011 at 09:54 0 comments

  L’ingiusta giustizia avverso Peirinetta Raibaudo di Castellar (borgo sopra Mentone): per alcuni “la strega che nel ‘600 tenne dei sabba in val Nervia”…per altri la “scema” vittima dell’altrui paura: per noi un monito importante…a non sbattere i “Mostri in Prima Pagina”. Della tragica vicenda di Peirinetta Raibaudo ne parlò, traendo spunto da testi del […]

giovedì, ottobre 27th, 2011 at 19:15 0 comments
domenica, ottobre 23rd, 2011 at 10:19 0 comments

“C’è una belva nascosta nell’antro, una bestia assetata di sangue, che aspetta il tuo passaggio, è un animale immondo e osceno che sta da sempre in agguato…non fermarti mai davanti al buco nero, alla zona morta che s’apre sulle porte dell’Inferno: alla soglia dell’antro ti attende la bestia, che non hai mai visto, che non […]

sabato, ottobre 22nd, 2011 at 18:37 0 comments

Dopo la luce rossa delle torce su volti sudati Dopo il silenzio gelido nei giardini Dopo l’angoscia in luoghi petrosi Le grida e i pianti La prigione e il palazzo e il suono riecheggiato Del tuono a primavera su monti lontani Colui che era vivo ora è morto Noi che eravamo vivi ora stiamo morendo […]

venerdì, ottobre 21st, 2011 at 14:31 0 comments

Le grandi notti d’ estate che nulla muove oltre il chiaro filtro dei baci, il tuo volto un sogno nelle mie mani. Lontana come i tuoi occhi tu sei venuta dal mare dal vento che pare l’ anima. E baci perdutamente sino a che l’ arida bocca come la notte è dischiusa portata via dal […]

venerdì, ottobre 21st, 2011 at 13:29 0 comments

La Rosalinda (in Opere del Conte Bernardo Morando, IV, Barochi, Piacenza, 1662) del genovese Bernardo Morando (Sestri Ponente 1589 – Piacenza 1656) è oggi un romanzo senza lettori e i pochi esemplari superstiti sono quasi pezzi da museo. La sua fortuna nasce e tramonta nel Seicento, epoca in cui vive splendori di effimera celebrità una […]

martedì, ottobre 18th, 2011 at 12:57 0 comments

C’era una volta un giovane ruscello color di perla, che alla vecchia valle tra molli giunchi e pratoline gialle, correva snello; e c’era un bimbo che gli tendea le mani dicendo: «A che tutto cotesto foco? Posa un po’ qui: si gioca un caro gioco se tu rimani. Se tu rimani, o movi adagio i […]

lunedì, ottobre 17th, 2011 at 22:13 0 comments

Mi penso, mi guardo, considero le mie miserie. Temo di non esser mai nato, né io, né gli altri uomini: fummo fabbricati in serie da un alchimista bugiardo. Se io non son messaggero d’eterno, in questo labil viaggio, se da te, o Dio, non ebbi quest’anima da sollevar nel mistero e mirare la gloria del […]

lunedì, ottobre 17th, 2011 at 22:11 0 comments