S. Antonio, Frazione di Ventimiglia (IM), Chiesa

La Chiesa di S. Antonio Abate in S. Antonio, Frazione di Ventimiglia (IM), sorge su di un crinale, che mette in contatto la Valle del Rio Latte con quella del torrente Bevera: crocevia di un certo rilievo storico, come nei casi degli spostamenti di mandrie verso il mare, avvenuti nel Medio Evo, o, in direzione opposta, la trista scorreria dell'agosto 1563, effettuata dai pirati barbareschi di Ulug-Alì.

La Chiesa di S. Antonio Abate in S. Antonio, Frazione di Ventimiglia (IM), sorge su di un crinale, che mette in contatto la Valle del Rio Latte con quella del torrente Bevera: crocevia di un certo rilievo storico, come nei casi degli spostamenti di mandrie verso il mare, avvenuti nel Medio Evo, o per la trista scorreria dell’agosto 1563, effettuata in direzione opposta dai pirati barbareschi di Ulug-Alì.

Arma di Taggia (IM), Santuario-Grotta della SS. Annunziata

ss.annunziata1h

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Santuario della SS. Annunziata ad Arma di Taggia, nel comune di Taggia in provincia di Imperia, é uno dei pochissimi Santuari di Grotta della Liguria.

ss.annunziata2hAffacciato sul mare. Il nome del sito, detto pure dell’Arma, induce a pensare, per via del significato storico di quel toponimo, presente in altri punti del ponente ligure, ad un’antica frequentazione in loco di eremiti. In ogni caso il Santuario venne eretto nel 1546. A seguito di eventi miracolosi: ad una ragazza sordomuta una donna splendente regalò un quadro, che ritornava misteriosamente nello speco ogni volta che veniva spostato. Erano i tempi delle invasioni barbaresche o turchesche. Nel 1543 erano stati devastati da quelle orde i dintorni di Ventimiglia, più ad ovest (memorabile l’assalto respinto dagli abitatnti di Vallebona). In base alle credenze dell’epoca, alimentate altresì in rapporto ad altri fattori, quali le presunte stregonerie e l’incombenza del luteranesimo, quei pirati del mare potevano ben sembrare – e per tali le autorità religiose facevano passare – Cavalieri dell’Apocalisse. Oltrettutto nei territori – quali quelli in questione – della Serenissima Repubblica di Genova, che non sapeva sconfiggere i Turchi sul mare, non era ancora stata neppure approntata a quel momento una robusta rete di torri di difesa e di avvistamento (per ironia della sorte un bastione venne eretto di lì a poco proprio sul sommo della grotta). ss.annunziata3hAnche quest’ultimo aspetto contribuiva ad alimentare paure e superstizioni popolari, per cui si credeva sul serio ai miracoli.