Crea sito

Un antico libro delle veglie

Nell’immagine (Bibl. Cartaphilus/Milano) si vide la legatura veneziana settecentesca di un LIBRO molto usato a livello italiano in occasione delle VEGLIE in ambiente NOBILIARE o BORGHESE – viste comunque spesso dai moralisti e dai predicatori ecclesiastici quali l’erudito intemelio Angelico Aprosio come OCCASIONI DI PECCATO – .

Il volume, opera di GIROLAMO BARGAGLI, è intitolato “DIALOGO DE’ GIUOCHI CHE NELLE VEGGHIE SANESI SI USANO DI FARE” (Venezia, presso il Griffio, 1592).

Libri come questo erano gelosamente custoditi perché da essi si potevano ricavare utili insegnamenti per giochi da farsi durante le VEGLIE.

Il valore attribuito a questo volume del ‘500 è peraltro intrinsecamente sottolineato dal fatto che (evidentemente per sostituire una legatura rovinata e per salvaguardare il testo) nel XVIII secolo i suoi proprietari, oltre a farlo restaurare, ne fecero rifare la legatura in pergamena rigida, con intarsi di carta colorata presso il centro dei piatti, dipinta all’acquerello con tracce di lacca e oro secondo l’uso e le tecniche dell’arte povera veneziana del ‘700.

Eseguita con estrema cura da un artista dilettante, forse un certo Luigi Silva su cui compare una nota manoscritta di possesso, la robusta legatura risulta peraltro opera di squisita fattura artigianale.

 

da Cultura Barocca

Pubblicato da Adriano Maini

Scrivo da Bordighera (IM), Liguria di Ponente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: